Blog

formentera low cost

Consigli per una vacanza a Formentera low cost

Risparmiare a Formentera sembra, a prima vista, un ossimoro. In effetti, trascorrere una vacanza sull’isola tanto amata è solitamente abbastanza costoso. Ciò accade soprattutto se non la si conosce abbastanza e si è in balia degli eventi.
Come vale anche per altre località turistiche, l’isola ha i suoi segreti. Con questa guida vi sveleremo alcune buone abitudini ed i ristoranti dove poter mangiare senza spendere una fortuna. In questo modo potrete godervi la vostra vacanza a Formentera low cost.

Come risparmiare sui voli aerei

Il volo aereo è sicuramente la prima cosa da prenotare per chi desidera raggiungere Formentera e le sue acque cristalline. Come molti di voi già sapranno, l’isola non è provvista di un aeroporto e quindi la vostra destinazione sarà Ibiza.

Il momento migliore per trovare dei voli economici per Ibiza è circa 3-4 mesi prima del vostro soggiorno. Quindi, se vorrete andare a luglio a Formentera, iniziate a cercare i voli già dal mese di marzo. È in questo momento che, le compagnie aeree propongono i voli a prezzi più economici dovendo cercare il maggior numero di clienti.
La loro tecnica è ben collaudata: appena una tratta viene immessa sul mercato ha tariffe convenienti, in modo che l’azienda possa assicurarsi una buona affluenza di passeggeri. Nel momento in cui i posti inizieranno a scarseggiare, ovvero a ridosso della data di partenza, i prezzi saliranno alle stelle. Prenotare in anticipo il proprio volo aereo è uno dei capisaldi di come risparmiare per una vacanza a Formentera.

Inoltre c’è un altro fattore da tenere bene a mente: partire nel weekend è sempre più dispendioso! Il motivo è facilmente intuibile. Quindi, se cercate dei voli economici per Ibiza, optare di partire e ritornare in Italia durante la settimana vi permetterà sicuramente di risparmiare.

Infine, molti si domanderanno se aggiungere o meno un bagaglio oltre a quello consentito. Purtroppo da qualche tempo, le misure delle valigie a bordo si sono sempre più “ristrette”. Il nostro consiglio è quello di portarsi solo il classico trolley da cabina. Scoprirete che sull’isola non avrete bisogno di tanti vestiti!

Come andare dall’aeroporto di Ibiza al porto

Atterrati all’aeroporto di Ibiza, dovrete raggiungere il porto poiché sarà da lì che prenderete il traghetto per arrivare sull’isola di Formentera. Qual è il modo più economico per giungere al porto di Ibiza?

Senza ombra di dubbio l’autobus è il mezzo che vi farà maggiormente risparmiare. La fermata della linea 10 si trova leggermente a destra, una volta usciti dell’aeroporto. È molto facile individuarla, non solo per la presenza della banchina e degli orari esposti, ma anche per la lunga fila che spesso si crea.
Il biglietto si acquista a bordo ed il prezzo è 3,60 €. L’autobus parte ogni 20 minuti dall’aeroporto ed impiega circa 30-40 minuti per raggiungere il porto.

La seconda opzione è il taxi. La fermata si trova proprio davanti all’uscita dell’aeroporto e, se siete un gruppo di 4 persone, è possibile ammortizzare il prezzo del viaggio. Precisiamo che non sarà mai economico come quello del bus ma avrete il vantaggio di stare seduti comodamente.
Inoltre la durata del viaggio è molto più breve: in soli 10-15 minuti arriverete al porto di Ibiza. Il costo della corsa in taxi è solitamente intorno ai 18-20 euro, quindi leggermente superiore rispetto alla somma dei 4 biglietti del bus. Per godersi la propria vacanza low cost a Formentera anche qualche euro risparmiato può fare la differenza!

Traghetto Ibiza – Formentera low cost

Per risparmiare sul prezzo del traghetto Ibiza – Formentera dovrete acquistare i biglietti online. Sul web, infatti, le tariffe sono nettamente più convenienti rispetto a quelle presenti in biglietteria.

La compagnia Mediterranea Pitiusa ha una delle proposte più interessanti sul mercato. Potrete acquistare online i biglietti di andata e ritorno al prezzo scontato di 34,20 € contro i 27 € di sola andata alla biglietteria del porto. Acquistare online i biglietti del traghetto vi permetterà di risparmiare una cifra considerevole ed avrete anche la possibilità di selezionare l’opzione “open”, ovvero la modalità che vi consentirà di salire sul traghetto senza vincoli di orario (all’interno della giornata selezionata).

Inoltre il vantaggio non sarà esclusivamente economico, infatti eviterete anche di fare la fila in biglietteria! Muniti del vostro ticket sul cellulare (come si fa anche con la carta d’imbarco dei voli aerei) potrete aspettare tranquillamente sulla banchina il vostro traghetto. Sarà lì che inizierete a pregustare la vostra vacanza sull’isola più bella del Mar Mediterraneo.

Appartamento o albergo?

La tipologia di alloggio è un altro fattore da valutare attentamente. Senza paragonare ostelli, alberghi e soluzioni bed and breakfast vi diciamo subito che affittare un appartamento economico a Formentera è la scelta migliore.

Il vantaggio maggiore, oltre alla totale indipendenza da qualsiasi reception, è costituito dalla presenza della cucina. Facendo la spesa in uno dei tanti supermercati dell’isola (a Sant Francesc c’è Eroski che è quello più grande ed economico), potrete tagliare drasticamente le spese riguardanti i pasti. Potrete fare colazione, pranzo e cena a casa ogni qualvolta lo desidererete, senza spendere cifre esorbitanti in qualche ristorante dell’isola.

In generale, gli appartamenti, considerata la capienza totale, hanno tariffe decisamente abbordabili anche nei mesi dell’alta stagione come luglio o agosto. Se poi siete degli amanti della “isla bonita” e vorrete farle visita in bassa stagione, come per esempio nei mesi di aprile e maggio oppure tra fine settembre e metà ottobre, troverete dei prezzi decisamente accattivanti.

Come muoversi sull’isola

Affittare un mezzo per scoprire le bellezze dell’isola è la soluzione migliore se non ci si vuole limitare alla località in cui si è scelto di prendere l’appartamento. Il noleggio di uno scooter a Formentera è l’opzione più adottata per motivi legati all’agilità degli spostamenti e alla ricerca del parcheggio.
Il noleggio di un’auto invece, è spesso la soluzione scelta dalle famiglie o da chi preferisce un maggiore comfort, soprattutto di sera quando la temperatura si rinfresca.

Qualsiasi sia la vostra scelta è bene sapere che, anche in questo caso, affittare online il vostro mezzo vi farà risparmiare denaro. I veicoli più a buon mercato sono sempre gli scooter e le auto di cilindrata ridotta, come per esempio il Typhoon e la Panda.

In alternativa, per risparmiare ulteriormente, potreste optare per il noleggio di una bicicletta. Dovrete essere abili ciclisti per raggiungere le spiagge più lontane ma, muniti di buona volontà potrete fare anche questo. L’unica attenzione da porre a riguardo sono gli spostamenti notturni: le strade di Formentera non sono ben illuminate e potrebbe essere rischioso percorrerle dopo il calar del sole.

Per chi invece non volesse noleggiare alcun mezzo, scelta comunque sconsigliata, ricordiamo che sono presenti linee di autobus che coprono più o meno tutto il territorio. In questo caso dovrete consultare orari e spostamenti, sul sito ufficiale della compagnia Autocares Paya.

Dove mangiare a Formentera

Per attenersi ad una spesa limitata, in merito alla colazione, al pranzo e alla cena, esistono alcune buone abitudini che, se seguite in modo accurato, vi faranno risparmiare non poco sulla vostra vacanza a Formentera low cost.

La colazione è sicuramente il pasto che tutti amiamo gustare con calma senza alcuno stress e cosa c’è di meglio se non farla a casa? Vi risparmierete code nei bar, spesso affollati la mattina, e soprattutto una spesa non indifferente. Un cappuccino ed un croissant possono essere onerosi a Formentera. Se poi abitate vicino ad una “panaderia” (panetteria in spagnolo) oppure ad un supermercato, potrete acquistare croissant freschi e portarveli a casa. In questo modo potrete fare una buona colazione senza rinunciare alla freschezza dei prodotti.

Per quanto riguarda il pranzo vi diciamo subito che essere muniti di una borsa frigo vi svolterà letteralmente la giornata. All’ora di pranzo, e con un languorino non indifferente, sarete sicuramente su una delle meravigliose spiagge dell’isola. Chiaramente, in quanto viaggiatori low cost, occuperete con il vostro ombrellone un tratto di spiaggia libera poiché, affittare ombrellone e lettini, sarebbe una spesa superflua.
Ma come fare per mangiare senza spendere una fortuna? Anche in questo caso vi basterà essere previdenti: prima di recarvi in spiaggia, fate tappa in un supermarket e acquistate un “bocadillo” (panino in spagnolo) e la bevanda che preferite. Mettete tutto nella borsa frigo ed il gioco è fatto!

Per la cena avete due opzioni: la prima è quella di mangiare a casa previa spesa al supermercato. Gli appartamenti sono tutti dotati di piatti e stoviglie e, in alcuni casi di forno (tradizionale, a microonde od entrambi) quindi non dovrete preoccuparvi di null’altro. Anche in questo caso, come per la colazione, non dovrete pensare alle vostre cene economiche come un rimedio estremo, anzi, comprando il pesce fresco in una delle due pescherie situate a Sant Francesc o dell’ottima carne presso la macelleria di Es Pujols, potrete prepararvi una cena stellata comodamente a casa.

La seconda opzione è quella di andare al ristorante e, scegliere tra quelli che propongono menù a prezzi fissi, soluzione che, oltre ad essere economica, vi eviterà qualsiasi sorpresa sul conto. Ad Es Pujols, per esempio, locali come Casa Carmen o El Sabor propongono un’ottima paella per due persone più un litro di sangria ad un prezzo veramente competitivo, solo 35 €.

Restando sempre nel centro turistico per eccellenza, Es Pujols, un’altra opzione è quella di prendere qualcosa da asporto dalla piccola rosticceria Don Pollo. Alette di pollo, burritos, patatine fritte e altre delizie dal prezzo economico soddisfaranno i gusti anche dei più esigenti. Ricordatevi soprattutto di non farvi ingannare dall’apparenza di alcuni posti; spesso i più semplici sfoderano poi un’ottima cucina. Sempre ad Es Pujols, due posti dove mangiare buonissimi hamburger, sono il Cafè Miranda ed il Formentera Burger.

Un ristorante dalla lunga tradizione che sicuramente non bada all’aspetto esteriore ma si concentra sulla qualità è il Sa Palmera situato sul lungomare di Es Pujols. Questo locale gode di una vista impareggiabile e propone una cucina semplice e gustosa. Assaggiate i loro moscardini fritti e resterete basiti sia dalla loro bontà che dalla quantità.

Se una sera volete permettervi il lusso di provare uno dei migliori ristoranti dell’isola, vi consigliamo i menù degustazione del ristorante Casanita (ad Es Pujols) o del Casadela (a Sant Francesc). Le loro proposte si basano su pesce freschissimo. Il menù degustazione è di ben 5 portate e costa 40 €, bevande escluse.

Nella località di Sant Ferran, spesso animata di sera, due ristoranti dai prezzi abbordabili sono il Macondo e i Quartieri Spagnoli: in entrambi assaggerete pizze di ottima qualità. A Sant Francesc un altro posto molto carino che non ha prezzi esagerati si chiama S’Abeurada de Can Simonet: il locale è ben curato ed è specializzato in tapas.

Infine il Pelayo merita una menzione speciale. Questo locale, che affaccia direttamente sulla spiaggia di Migjorn, è un concentrato di allegria. Ogni domenica viene preparata una paella gigante (con vero e proprio cooking show) che costituirà il pranzo collettivo per chiunque vi decida di partecipare. Per assicurarvi il vostro posto, chiamate con qualche giorno di anticipo, perché la paella del Pelayo della domenica a pranzo è un’istituzione!
L’ambiente è decisamente informale tanto è vero che sarà facile condividere la tavolata con altri vacanzieri. Insieme alla paella ordinate della sangria e passerete una giornata indimenticabile! Il prezzo è ovviamente low cost.

Dove fare aperitivo e dopocena

Per l’aperitivo si può fare come suggerito per il pranzo. Comprate nachos o patatine e riempite la borsa frigo di birre o tutto il necessario per fare un cocktail. In questo caso non dimenticatevi di comprare anche i bicchieri e, poco prima che il sole lasci il posto alla luna, avrete tutto l’occorrente per ammirare i magnifici tramonti di Formentera. Svincolati da qualsiasi attesa al bancone, farete l’aperitivo più low cost in assoluto.

Nel caso vogliate provare qualche chiringuito, ordinare una birra al posto dei costosi cocktail vi farà decisamente risparmiare. Tra i posti più belli dove aspettare il tramonto ci sono il Piratabus (celebre per i suoi mojito che però costano 11 € cadauno) ed il Kiosko 62, entrambi ubicati sulla bellissima spiaggia di Migjorn.
Al Kiosko 62 potrete anche sbilanciarvi ed ordinare una “pomada”: un cocktail che troverete solo lì, fatto con gin minorchino e limoni freschi di Formentera.

Infine, per quanto riguarda il dopocena, l’isola propone diversi locali con musica e divertimento. Tra tutti i posti ce n’è uno che non solo ha prezzi abbordabili ma anche una situazione decisamente informale e priva di fronzoli: la Fonda Pepe a Sant Ferran. Ritrovo di tantissimi hippy durante gli anni ’60, emana ancora quello spirito libertino e scanzonato. Ordinate qualcosa da bere, magari un “chupito” di hierbas, e godetevi una Formentera alternativa.

Informazioni sulle spiagge

A Formentera tutte le spiagge sono libere e gratuite ma, la maggior parte, offrono anche la possibilità di noleggiare ombrellone e lettino. In qualità di viaggiatori low cost vi suggeriamo di acquistare un ombrellone da spiaggia in modo da poter scegliere in maniera autonoma dove trascorrere la vostra giornata di mare.

L’unica eccezione è costituita dall’accesso alle spiagge di Ses Illetes e Levante. Facendo parte della Riserva Naturale di Ses Salines, il Consell Insular di Formentera, ha previsto il pagamento di un piccolo pedaggio nel caso vi rechiate in auto o in motorino. Gratis invece per chi entra a piedi o in bici.
Inoltre gli accessi sono regolamentati anche per il numero delle persone presenti in spiaggia. Raggiunta una determinata capienza potreste essere bloccati al varco di accesso e costretti ad aspettare che qualcuno esca.

Se svegliarvi presto in vacanza non sarà un peso, sappiate che la riscossione del pedaggio inizia solitamente alle ore 9. Arrivando prima di quest’orario, non solo entrerete gratuitamente ma, potrete godere di una spiaggia incantata tutta per voi!

Speriamo di esservi stati d’aiuto con i nostri consigli per una vacanza a Formentera low cost.

 

“Ogni viaggio lo vivi tre volte:

quando lo sogni,

quando lo vivi e

quando lo ricordi “

SCONTI

Acquista online i biglietti del traghetto Ibiza – Formentera e noleggia scooter o auto al prezzo più basso del web.
Puoi usufruire di questi sconti, anche se non hai affittato un alloggio con noi.

[socialpug_share]
Affitto Formentera - Appartamenti Es Pujols, Case e Ville
www.affittoformentera.com
  • it
error: