CIRCUITI VERDI FORMENTERA

Formentera è un’isola ricca di circuiti verdi dove poter stare a stretto contatto con la natura.

mappa circuiti verdi

Formentera è un’isola talmente bella che non ha bisogno di particolari orpelli per rendersi affascinante. La sua bellezza endemica, data dal suo territorio e dal suo mare,  la rende da sempre meta privilegiata per chiunque sia alla ricerca di un luogo autentico e incontaminato.

Per viverla a fondo e per entrare a stretto contatto con la natura, il comune di Formentera ha creato una rete di 20 circuiti verdi che vi permetteranno di scoprire l’isola da molteplici punti di vista. Si tratta di vari percorsi sparsi per tutta l’isola, per un totale di oltre 40 km; da fare a piedi o in bicicletta questi cammini vi faranno dimenticare il logorio della vita moderna ed una sensazione di benessere avvolgerà il vostro corpo e la vostra anima.

Gran parte di questi percorsi sono stati sviluppati sfruttando le vecchie strade rurali e sono perfettamente percorribili senza il timore di perdersi; sono utili soprattutto a chi desidera percorrere sentieri alternativi alle strade principali.

Lungo questi circuiti ci si imbatterà in zone agricole di vigneti, in dune e pinete dichiarate aree naturali a rilievo speciale, in panoramiche sul porto de La Savina, in suggestive cale e spiagge, in zone d’interesse architettonico (vedrete le “finche”, le case tipiche degli autoctoni) ed in generale in zone vergini prive di qualsiasi insediamento. Avvolti dai profumi della natura e dalla sua aura magica comprenderete perchè quest’isola rapisce il cuore di chiunque la visiti.

Ecco nel dettaglio i 20 circuiti verdi di Formentera completi di descrizione e mappa.

Camì de S’Estany: questo percorso, lungo circa 4500 metri, è percorribile sia a piedi che in bicicletta. Partendo dal porto di La Savina, bisogna andare verso Es Pujols costeggiando l’Estany Pudent, uno dei due laghi (non balneabili) presenti a Formentera. Questo percorso è molto consigliato agli amanti del birdwatching, potrete infatti ammirare numerose specie di uccelli come gabbiani, anatre o gli elegantissimi fenicotteri. Costeggerete inoltre anche le saline ora in disuso, le quali, prima dell’avvento del turismo di massa, rappresentavano la più importante attività dell’isola. Tra le cose da vedere a Formentera, le saline dalla colorazione rosa non possono certo mancare!

Poco prima di arrivare al termine del percorso (che si conclude nella vivace Es Pujols, centro turistico per eccellenza) potrete fare una breve deviazione a sinistra, verso Sant Francesc Xavier: qui è possibile visitare il dolmen di Ca Na Costa, uno dei ritrovamenti archeologici più importanti di Formentera.

Camì de Ses Vinyes: questo circuito molto bello e suggestivo parte da Es Pujols e permette di raggiungere la località di Sant Ferran tramite un percorso alternativo alla strada principale. Passerete attraverso zone agricole piene di vigne (da cui appunto prende il nome il cammino) e vi imbatterete in una zona rurale ricca di storia. Lungo appena 1300 metri, permette di ammirare da vicino vigneti secolari appartenenti alle famiglie del luogo.

La tradizione vinicola ha infatti una lunga storia qui sull’isola ed il vino prodotto è di eccellente qualità: ciò che rende così speciali questi vigneti risiede proprio nella loro condizione di “isolamento”. Quando, negli ultimi decenni del XIX secolo, la filossera fece la sua comparsa nei campi di tutta Europa, Formentera rimase una delle poche terre non contaminate da questo micidiale parassita; il suo essere “isola” dunque la salvò. Ecco perchè il vino di Formentera è uno dei prodotti più pregiati dal sapore autentico e genuino.

Camì de Ses Illetes: si trova all’interno del Parco Naturale di Ses Salines e porta alle spiagge più famose di Formentera, tra cui quelle di Ses Illetes, di Levante ed Es Cavall d’en Borras. Costeggiando le famose saline, ora in disuso, attraverserete dune e pinete di straordinaria bellezza. Tra i numerosi circuiti verdi dell’isola questo è sicuramente imperdibile. Lungo solo 1900 metri, racchiude in sé uno dei tratti più suggestivi di tutta l’isola.

Camì Vell de la Mola: per questo circuito lungo 3000 metri è consigliato l’uso della bicicletta. Si tratta di una strada asfaltata che unisce Sant Ferran alla zona di Ca Marì (è la zona occidentale di Playa de Migjorn). Si trova in una zona molto tranquilla dell’isola, tra campi e vegetazione caratteristica, sarete immersi nella più autentica macchia mediterranea; durante il tragitto avrete la possibilità di vedere anche un vecchio mulino, precisamente il Molì d’en Tauet. Tramite questo itinerario osserverete come la vita scorre placida nell’entroterra di questa magnifica isola.

Camì de Porto-Salè: questo percorso è una strada alternativa rispetto a quella principale che porta dal capoluogo dell’isola, Sant Francesc Xavier, a Porto Salè. È lungo 2000 metri ed è percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì de Dalt de Porto-Salè: è la strada asfaltata che unisce Sant Francesc Xavier con la strada che va verso Porto Salè. Questo circuito ha il pregio di avere delle viste meravigliose in tutte le direzioni dell’isola. Inoltre lungo il percorso incontrerete un altro mulino, il Molì de Sa Mirada. Lungo 2500 metri è percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì de S’Estany des Peix: questo itinerario costeggia l’Estany des Peix, una piccola laguna con acqua salata. Spesso è scambiato erroneamente per un lago ma è un’insenatura di acqua marina con una stretta e poco profonda imboccatura verso il mare. Appartenente al Parco Naturale di Ses Salines, questo breve percorso di soli 800 metri offre delle viste panoramiche sul porto di La Savina. È percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì d’Es Arenals: questo circuito, che inizia alla biforcazione della strada principale che collega La Savina ad El Pilar de La Mola, arriva fino alla spiaggia di Es Arenals (è la zona orientale di Playa de Migjorn), una delle più belle di Formentera. Attraversando una bellissima zona di pinete e dune sarete letteralmente avvolti dai profumi intensi della vegetazione circostante. È uno dei circuiti verdi più brevi, lungo solo 1000 metri, è percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì de Sa Talaiassa: connette il piccolo centro abitato di El Pilar de la Mola con il punto più alto dell’isola. Questo percorso passa per una zona agricola di grande bellezza dove potrete osservare i numerosi muretti a secco (elemento iconico dell’architettura rurale dell’isola) e svariate “finche”, le case tipiche di Formentera, dotate di spessi muri in grado di isolare dalle alte temperature estive e di conservare il calore durante i miti inverni.  Lungo 2000 metri è percorribile sia a piedi che in bicicletta anche se l’ultimo tratto può essere coperto esclusivamente a piedi.

Camì de Cala Saona: collega Porto Salè con la magnifica spiaggia di Cala Saona, l’unica di Formentera ad essere situata in un’insenatura. Si passa attraverso un’ampia zona rurale. È lungo 2500 metri e ci si può andare sia a piedi che in bicicletta.

Camì d’en Parra: circuito che inizia alla biforcazione della strada principale che porta a Cap de Barbaria e che attraversa l’area conosciuta come Can Parra, una delle zone di Formentera dove l’architettura popolare è meglio preservata. Su questo percorso è possibile scoprire la parte più intima e antica dell’isola con le tipiche case in pietra nascoste tra i boschi di pino. Lungo 2300 metri, il primo tratto è asfaltato ed è possibile percorrerlo sia a piedi che in bicicletta.

Camì des Cap: connette la strada che porta a Cala Saona con la strada per Cap de Barbaria e alterna parti asfaltate con parti sterrate. Attraverserete una zona rurale con interessanti viste panoramiche su Cala Saona, Sant Francesc e La Mola. Lungo 3000 metri e percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì de Sa Pedrera: è il percorso che porta a Punta de Sa Pedrera ed ha magnifiche viste su Estany des Peix e Can Marroig oltre a delle panoramiche sull’isola di Ibiza e sull’isolotto di Es Vedrà. È lungo 2200 metri ed è percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì del Ram: questo sentiero ha inizio al principio della salita verso La Mola e conduce ad Es Ram (vicino a Calò Des Mort). Alla fine del cammino si può osservare lo splendido panorama che affaccia sul territorio antistante. È lungo 1300 metri ed è percorribile esclusivamente a piedi.

Camì de Sa Cala: collega El Pilar de la Mola con Sa Cala, zona ad alto valore archeologico formata da nove siti sparsi sui terreni circostanti. Giunti a destinazione, si può ammirare un magnifico panorama dell’intera isola. Lungo 2000 metri e percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Camì de Sa Pujada: questo sentiero viene chiamato anche Camino Romano. Questo percorso collega il piccolo centro abitato di Es Calò con Es Mirador, punto molto alto dove è possibile avere una vista mozzafiato dell’isola. La storia narra che questa fosse l’antica via di salita usata per raggiungere La Mola. Il suo nome deriva dal fatto che il ciottolato presente in alcune parti del sentiero ricorda la storica pavimentazione dell’Appia Antica a Roma.

Il percorso permette di addentrarsi nella vegetazione più fitta e qui, come mai altrove, vi troverete a stretto contatto con la natura. Lungo 1500 metri è percorribile solo a piedi. Tra i vari circuiti verdi di Formentera probabilmente è uno dei più amati e frequentati.

Camì de Can Simonet: questo circuito porta ad uno degli angoli più remoti dell’ampia spiaggia di Migjorn, precisamente nella zona Ca Marì. Partendo da Sant Ferran arriverete alla Torre des Pi des Català, una delle 5 torri difensive presenti a Formentera.

Lungo 1800 metri, percorribile sia a piedi che in bicicletta, offre non solo delle splendide vedute su tutta la costa sud dell’isola, ma c’è anche la possibilità di visitare la torre (ogni sabato dalle ore 10 alle ore 13) recentemente restaurata dall’architetto Maria Castello Martinez.

camì des torrent fondo

Camì d’es Torrent Fondo: questo sentiero ha inizio dalla strada che porta al faro de La Mola e passa vicino al Molì Vell, un antico mulino a vento. Al termine della passeggiata, lunga 2500 metri, arriverete fino alla scogliera nella parte meridionale dell’isola, nella zona di Punta Roja. È da percorrere esclusivamente a piedi.

Camì d’es Monestir: questo percorso parte da El Pilar de la Mola e attraversa l’area di Es Monestir. Passeggerete in un’ampia zona rurale e proseguirete verso nord. Il sentiero è lungo 2300 metri ed è percorribile a piedi.

Camì de S’Estufador: questo sentiero è l’ultimo dei 20 circuiti verdi di Formentera. Connette il centro abitato de La Mola con la zona di S’Estufador, arrivando fino alla scogliera sud di Formentera. Passando vicino ad alcuni mulino a vento, durante il percorso incontrerete un bosco di pini e vicino al mare potrete ammirare i caratteristici rifugi dei pescatori: delle particolari costruzioni di legno che servivano e servono ancora adesso a conservare la propria barca, grazie anche ai rudimentali ma efficientissimi binari che agevolano l’entrata e l’uscita del mezzo. Lungo 3000 metri ed è possibile andarci solo a piedi.

“Ogni viaggio lo vivi tre volte:

quando lo sogni,

quando lo vivi e

quando lo ricordi “

SCONTI

Acquista online i biglietti del traghetto Ibiza – Formentera e noleggia scooter o auto al prezzo più basso del web.
Puoi usufruire di questi sconti, anche se non hai affittato un alloggio con noi.

Affitto Formentera - Appartamenti Es Pujols, Case e Ville
www.affittoformentera.com
  • it
  • en
  • fr
  • es